La luce giusta per la bicicletta

Oggi, le luci a LED sono per lo più utilizzati per garantire una buona e sicura illuminazione della bicicletta. La luminosità delle lampade dovrebbe variare a seconda dell'area in cui le biciclette vengono utilizzate. Andare in bicicletta senza una lampada adeguata è pericoloso e negligente. In autunno le giornate diventano di nuovo più scure. Tuttavia, le regole della moderna illuminazione delle biciclette sono cambiate. Questo viene notato anche dai ciclisti..

Le norme per l'illuminazione delle biciclette nella StVzo sono le seguenti

A differenza dei caschi da bicicletta o di altri indumenti da bicicletta, le luci per biciclette da corsa, mountain bike e simili. Tutte le biciclette da strada devono quindi soddisfare i seguenti requisiti per l'illuminazione delle biciclette. Obbligo e parte del regolamento sulle patenti di circolazione stradale. Il regolamento prevede inoltre una potenza minima di 10 lux generata con un alternatore o batterie di almeno 3 watt e 6 volt. Il set di illuminazione necessario sulla bicicletta comprende anche riflettori, che possono essere fissati alla bicicletta come luci a innesto, così come riflettori sui pedali. Prima di tutto, la moto deve avere le luci sulla parte anteriore e posteriore - bianco davanti, rosso dietro.

Tipi di illuminazione per biciclette: Dinamo, batteria e illuminazione a batteria hanno tutti innegabili vantaggi

I set di illuminazione sono generalmente costituiti da una luce anteriore della bicicletta e da una corrispondente luce posteriore della bicicletta. Ora si differenziano meno per il mezzo di illuminazione che per il tipo di azionamento (si usano spesso LED, lampadine alogene molto più rare o lampadine obsolete). Oltre all'illuminazione classica per biciclette, tradizionalmente alimentata da una dinamo, da quando, nel 2013, con un emendamento di legge che ha legalizzato l'uso di luci a spina per biciclette, anche l'illuminazione delle biciclette con batterie ricaricabili è diventata sempre più popolare (non più popolare solo per le mountain bike e le bici da corsa). Entrambi i sistemi hanno, come anche il confronto-rapido24.it ha dichiarato, innegabili vantaggi e svantaggi, che vi presentiamo nella tabella seguente: in qualsiasi momento rimovibile tempo di funzionamento limitato tempo di funzionamento praticamente illimitato Montaggio più complesso

Cos'è una lampada per biciclette?

A seconda del set e del modello, una lampada per la bicicletta è attaccata alla parte anteriore e posteriore della ruota e assicura che i ciclisti abbiano sempre una buona visuale anche al buio - e che anche gli altri utenti della strada possano vedervi. In Germania, l'illuminazione delle biciclette nel traffico stradale pubblico è stata regolata per molti anni dal § 67 del codice della strada (StVZO) e dai requisiti tecnici (TA) 4, 6, 14b+c, 18 e 18a, 23 e 24. Le biciclette per bambini non richiedono quindi alcuna illuminazione, ma spesso ancora oggi vengono esposte. Tuttavia, le biciclette per bambini sono ancora oggi completamente esenti da queste norme, in quanto non sono (secondo il § 16) veicoli conformi al regolamento.

Quali norme si applicano all'illuminazione delle biciclette?

Inoltre, deve essere montato un riflettore di grande superficie. Questo deve risplendere di luce rossa. È importante che sia installata una lampada frontale che consenta la visione della strada e la visibilità agli altri utenti della strada. Se non siete sicuri di quale tipo di illuminazione per biciclette avete bisogno, dovreste dare un'occhiata al StVO. Il codice della strada fornisce informazioni precise su quale illuminazione deve essere montata sulla ruota per essere considerata idonea alla circolazione. Sui pedali, nei raggi e appena sotto le luci anteriori.. Oltre ai proiettori, devono essere installati numerosi riflettori.

Quali tipi di lampade per biciclette ci sono?

In aggiunta, però, ci sono ora anche lampade per biciclette che hanno sia una dinamo che una batteria ricaricabile. Uno svantaggio rispetto alle lampade alogene, tuttavia, è il prezzo più alto che le lampade a LED costano ancora oggi. Qui, ad esempio, è possibile passare da un tipo di azionamento all'altro, oppure è possibile caricare la batteria durante la guida. Ciò significa che il campo visivo illuminato è maggiore con lampade alogene che con apparecchi a LED. E: il consumo energetico degli apparecchi che utilizzano tecnologie LED e sorgenti luminose può essere molto più basso. Poiché la luminosità stessa e in generale è più bassa, la visibilità è ancora più scarsa e i ciclisti sono meno visti anche da altri utenti della strada.. La sicurezza è quindi anche qui meno buona.

Proprietà di illuminazione (luce anteriore): le lampade luminose con cono di luce di grandi dimensioni sono vere e proprie "all-rounders

Oltre all'illuminamento, anche l'illuminazione su tutta l'area o la distribuzione della luce all'interno del cono di luce è molto importante quando si sceglie una buona illuminazione a LED per biciclette. Inoltre, dovreste preferire modelli in cui il cono di luce copre un'ampia area in modo da poter vedere il più possibile l'ambiente circostante. Se volete fare sport ad alta velocità anche su strade con scarsa illuminazione notturna, anche la zona a lunga percorrenza dovrebbe essere ben illuminata. In caso contrario, i pericoli ai margini del campo visivo possono spesso essere individuati troppo tardi. Anche qui sono più adatte le lampade luminose, ma le lampade per biciclette con pochi lux sono generalmente sufficienti per evitare che gli altri non ti trascurino. Affinché l'illuminazione delle biciclette sia omologata ai sensi della norma StVZO, la luce anteriore deve essere bianca e la luce posteriore rossa attraverso una lente diffusa.


Anche gli adulti dovrebbero ricordarsi di tanto in tanto di questa semplice regola e controllare regolarmente le luci non solo su auto e moto, ma anche sulle biciclette. Un'illuminazione della bicicletta sufficientemente luminosa e correttamente installata non solo è prescritta dalla StVZO, ma protegge anche efficacemente contro gli incidenti, che si verificano se un altro utente della strada non è in grado di riconoscere correttamente la vostra bicicletta. Vedere ed essere visti è un principio della circolazione stradale che ogni scolaro impara molto presto.

Illuminazione biciclette USB

Di solito sono alimentati da semplici batterie. Piccole ed eleganti luci per biciclette possono anche essere intese come illuminazione di emergenza. I modelli più costosi offrono dispositivi alimentati a batteria che possono essere ricaricati via USB. Le piccole ed eleganti luci a batteria spesso non sono conformi alle norme del codice della strada e non possono essere ricaricate tramite USB. Dovrebbero essere usati solo in caso di emergenza. Il tempo di combustione delle luci è di solito tra le 3 e le 10 ore, a seconda del modello. Alcune luci si spengono anche subito dopo l'arresto. Possono essere smontate rapidamente, montate rapidamente e richiedono poco spazio di stoccaggio. Le luci anteriori che possono essere ricaricate via USB hanno spesso intensità luminose diverse a seconda del crepuscolo e dell'oscurità.

Acquistare l'illuminazione delle biciclette e prestare particolare attenzione alle proprietà di illuminazione

Nell'ambito della consulenza per l'acquisto si consiglia, nel rispetto delle norme di legge, per i fari anteriori stradali ben illuminati con almeno 10 lx. Sulle piste ciclabili di una grande città che non si oscura mai veramente a causa dei tanti segnali luminosi, semafori e semafori, si potrà sempre vedere la strada. Il proiettore deve avere una luminosità di almeno 10 lx a una distanza di 10 metri. Dopo tutto, le bici da corsa raggiungono velocità elevate paragonabili a quelle di un ciclomotore. Senza illuminazione stradale e veicoli, spesso è difficile vedere di notte dove finisce la strada e dove finisce la strada e dove iniziano i prati o i fossi. In contrasto con la luce posteriore e altri riflettori, questa luce non solo ti rende visibile agli altri, ma illumina letteralmente il tuo percorso. L'illuminazione frontale è particolarmente importante in questo contesto.

Differenze tra dinamo e illuminazione a batteria

Con le biciclette più vecchie, una dinamo a mozzo di solito assicura che le lampade si accendono completamente senza batterie ricaricabili. Nel nostro confronto sull'illuminazione delle biciclette, come molti altri test di illuminazione delle biciclette, ci siamo limitati agli accessori per biciclette a batteria e alimentati a batteria. Non importa se è azionato da dinamo, batteria ricaricabile o batterie: In Germania, la StVZO prescrive che le luci anteriori delle biciclette devono essere bianche e le luci posteriori delle biciclette rosse. La dinamo del mozzo della bicicletta è di solito fissata al telaio nella zona del pneumatico posteriore. A differenza dei tradizionali set di illuminazione, le lampade non sono più installate in modo permanente sulla bici da corsa, mountain bike o city bike. Questo è nel traffico un grande pericolo per la vostra sicurezza.. Probabilmente la differenza maggiore è la durata della luce e l'intensità della luminosità - due dei fattori più importanti. Prestare attenzione a questo aspetto quando si acquistano accessori per biciclette.

Cosa deve essere considerato prima dell'acquisto?

Questa dovrebbe avere un'intensità luminosa massima che corrisponde alle regole del StVZO. La scelta del colore della luce dipende dalla posizione della lampada frontale. Il fanale posteriore, d'altra parte, può fornire una durata della luce molto più lunga. Fino a 60 ore, non è necessario ricaricare le batterie troppo velocemente. Se l'illuminazione della bicicletta è azionata da una dinamo, la durata dell'illuminazione delle lampade è illimitata. I modelli comuni possono essere utilizzati alla luce anteriore per un periodo compreso tra le 10 e le 20 ore, fino a quando la batteria deve essere ricaricata.. Per garantire la massima durata possibile, è opportuno selezionare l'illuminazione delle biciclette come LED. Se, tuttavia, una batteria o una batteria ricaricabile contribuisce al funzionamento, la durata della luce deve essere presa in considerazione. L'illuminamento minimo è di 10 lux, che viene raggiunto da ogni modello.

Quale illuminazione per biciclette è adatta a voi?

I requisiti per l'illuminazione delle biciclette sono chiari. Sono ammessi come fonti di energia anche accumulatori di energia ricaricabile. Maggiori informazioni sui prezzi si possono trovare non solo in un test di illuminazione della bicicletta, ma anche in altri confronti. Tuttavia, i prezzi non dipendono esclusivamente dal produttore (ad esempio, i fari devono avere almeno 10 lux). La tensione nominale deve essere di 6 Volt.. Ci sono differenze tra i singoli tipi di ruote? Per esempio, ci sono anche lampade frontali che generano 100 lux. Se la bicicletta deve essere utilizzata su strada, è necessario prevedere sempre un'adeguata illuminazione della bicicletta. L'illuminazione per biciclette può essere acquistata a buon mercato su Internet o presso i rivenditori locali di biciclette. Dove posso comprare un'illuminazione per biciclette a buon mercato? Quali sono le norme per l'illuminazione delle biciclette?