Consigli per l'acquisto: questo è ciò a cui bisogna prestare attenzione quando si acquista un tagliere.

Nel corso degli anni, un sacco di cibo è stato venduto su taglieri usati. Inoltre, il tagliere in plastica è più leggero del tagliere in legno o granito. Qui potete leggere l'articolo (05/2013). Molti produttori di taglieri in plastica pubblicizzano con un rivestimento antibatterico - quello che è costituito da esso rimane indefinito. "Questi potrebbero, per esempio, essere aggiunti biocidi o nanosilver in granuli di plastica", ha detto confronto-rapido24.it. A proposito, confronto-rapido24.it non ha ancora condotto un test specifico del tagliere, per questo motivo non è stato annunciato su questo sito il vincitore ufficiale del confronto del tagliere. Il BfR e confronto-rapido24.it consigliano la normale igiene della cucina contro i germi. Considerate il processo di pulizia del vostro tagliere, che può diventare rapidamente molto faticoso se pesa troppo. Poiché il bambù è altrettanto buono ma visivamente più attraente, il bambù è diventato il materiale preferito per i taglieri.

Cosa deve essere considerato prima dell'acquisto?

Il materiale è un fattore decisivo per il tagliere, che deve essere preso in considerazione al momento dell'acquisto. Inoltre, si dovrebbe prestare attenzione alle Mae de Brettchens in modo da poter tagliare abbastanza cibo su di esse. I bordi del pannello dovrebbero essere arrotondati e ci dovrebbero essere piccole cavità sulla superficie per permettere al succo di sgocciolare.

Quanto costa un buon tagliere?

Con la nostra raccomandazione del tagliere troverete il vostro modello migliore. A volte c'è una buona offerta di taglieri e troverete il tagliere ridotto. Ci si può aspettare una fascia di prezzo da poco meno di 19 euro fino a circa 30,00 euro a seconda del modello, a seconda che si tratti di un tagliere economico o di un tagliere professionale. Anche il modello economico WMF è robusto e delicato sulle lame. Anche nell'Outlet Shop dei produttori si trovano a volte prezzi vantaggiosi.

La corretta cura

Se avete optato per un tagliere di legno, strofinatelo con un buon olio ad intervalli regolari e poi strofinatelo con un asciugamano da cucina. Assicurarsi che un tagliere in legno non venga a contatto con troppo liquido per troppo tempo, specialmente se ci sono già tagli più profondi nel tagliere. Se si seguono i consigli riportati di seguito, è possibile prolungare la durata del tagliere. Sciacquare il tagliere con acqua calda o bollente e pulirlo accuratamente con una spugna. Se si dispone di un tagliere in vetro o plastica, di solito è possibile lavarlo in lavastoviglie.

Cos'è esattamente un tagliere?

Oltre a queste proprietà, un buon tagliere assicura anche che i batteri presenti nel taglio del petto di pollo crudo non si diffondano. La composizione del materiale assicura che i vostri coltelli siano protetti e che i vostri mobili non siano danneggiati dalla lama affilata del coltello. Un tagliere è una base che potete usare per preparare la cottura e il taglio. In questo contesto, anche il tagliere deve essere molto facile e veloce da pulire.

Alternative al tagliere

Tagliare con un asse di legno richiede un po' più tempo, ma non ci sono costi per l'elettricità. Si può anche prendere in considerazione l'utilizzo di un robot da cucina per schiacciare il cibo o impastare la pasta. Una scatola da taglio può essere identificata dai suoi vassoi di raccolta multipli, che possono essere estratti e tirati dentro e fuori come un cassetto per risparmiare spazio. Un'alternativa al classico tagliere sono i tappetini da taglio flessibili, particolarmente adatti all'uso di coltelli per la pesatura o per la rullatura, in quanto la superficie è estremamente resistente al taglio. Rispetto ad un tagliere, non ci si deve preoccupare di possibili lesioni da un coltello.

Prestare attenzione a questo aspetto quando si utilizza il tagliere.

Il tagliere deve proteggere dai tagli nei mobili della cucina durante la cottura, ma anche dai tagli nella mano. Quindi assicuratevi di utilizzare un tagliere sicuro e antiscivolo. Immaginate il vostro coltello in ceramica che scivola attraverso un pezzo duro di salame e la pressione che spinge il tagliere indietro. Con i coltelli da cucina affilati basta un breve contatto con la pelle e la lama lascia una striscia sanguinosa. Il miglior tagliere non va bene se ti fai male per questo motivo. Varie borchie e piedini in gomma impediscono che il materiale scivoli via, così come un peso elevato.. Il coltello scivola in posizione inclinata e sfiora il dito. Conclusione: vale la pena acquistare un buon tagliere per la propria sicurezza.


Come si pulisce un tagliere?

Le tavole di plastica possono essere più facili da pulire, ma danneggiano i coltelli. Le tavole migliori sono il pino, il bambù e il legno d'ulivo. A causa dei tannini contenuti nel legno, i batteri non vi si attaccano a lungo. Pulire il tagliere subito dopo ogni utilizzo. I taglieri antibatterici in legno impediscono la formazione di germi. Risciacquare il piano di cucina con acqua calda e un po' di detersivo e strofinare con una spugna.. Si consiglia quindi di asciugarlo all'aria per alcuni minuti prima di rimetterlo nell'armadio. In uno studio sulle proprietà fitosanitarie e igieniche del legno e dei prodotti in legno, è stato riscontrato che le tavole di legno hanno un effetto antibatterico. Attendere che la tavola sia completamente asciutta per evitare la diffusione di germi.

Cosa tenere d'occhio quando si acquista un tagliere

L'Istituto federale per la valutazione dei rischi (BfR) invita alla cautela. Oltre alle differenze già menzionate, è importante prestare attenzione ad ulteriori dettagli al momento dell'acquisto di un tagliere. Naturalmente, non dovrebbe essere troppo facile, perché poi può scivolare velocemente, ma un peso eccessivo rende la pulizia più faticosa e sgradevole. Pulire i taglieri subito dopo il taglio. Se il tuo tagliere è lavabile in lavastoviglie, mettilo in lavastoviglie ad intervalli regolari. La raccomandazione della BfR è nella direzione di un'accurata igiene della cucina.. Soprattutto i taglieri in granito e legno possono pesare molto. Se avete tagliato la carne, soprattutto se si tratta di carne di pollo cruda, versate acqua bollente sul tagliere e poi pulitela.

Accessori utili

I taglieri possono essere dotati di numerosi additivi che svolgono funzioni importanti. È possibile riordinare i tamponi in gomma su Internet. I perni e i piedi in gomma hanno il compito di rendere il tagliere antiscivolo e quindi di garantire una maggiore sicurezza. È inoltre possibile utilizzare una delle tavole senza doverle lavare nel frattempo. I taglieri multifunzionali e bifacciali come il marchio "Joseph Joseph" svolgono quattro funzioni in uno: tagliare, intagliare, raccogliere e versare. Un unico tagliere mostra l'esatto peso del cibo sul display LCD. Altre caratteristiche che distinguono un tagliere dalla concorrenza sono i cassetti integrati per i coltelli o i vassoi metallici. In questo modo si ha la possibilità di schiacciare il cibo direttamente in base alla sua quantità di liquido.

Consigli per la cura e la pulizia

I taglieri in legno, invece, non sono lavabili in lavastoviglie e devono essere lavati correttamente a mano dopo ogni utilizzo: Anche con i taglieri in legno, i tagli rimangono e fanno apparire il tagliere di legno pallido e consumato nel tempo. C'è una soluzione semplice per rinfrescare e mantenere: strofinare il tagliere di legno con qualche goccia d'olio di alta qualità, lasciarlo lavorare brevemente e poi asciugarlo con carta da cucina. Il tagliere in vetro e plastica può essere pulito da ogni tipo di sporco nella lavastoviglie - i tagli rimangono nella plastica. I germi si accumulano in profonde scanalature sia nel legno che nei pannelli di plastica. Attento! Attento! Attento! Si dovrebbe separarsi da taglieri gravemente maltrattati.. Dopo aver tagliato un pomodoro morbido con un coltello meno affilato, la tavola assomiglia al bancone del macellaio.

Quali tipi di taglieri ci sono?

I pannelli da taglio possono essere classificati in base ai diversi materiali, che hanno tutti i loro vantaggi e svantaggi e sono i più adatti ad applicazioni specifiche. Ci sono anche serie differenze di colore, forma e peso.

Come mantenere correttamente il tagliere?

Questo detergente naturale rimuove anche gli odori profondi e i batteri. Solo in questo modo è possibile rimuovere i batteri e garantire un'applicazione igienica ad ogni utilizzo. Poiché il tagliere viene sempre a contatto con gli alimenti, è particolarmente importante la cura adeguata. È importante notare che tutti i taglieri possono essere puliti in lavastoviglie, ad eccezione dei taglieri in legno. Prima di tutto, la tavola deve essere adeguatamente pulita dopo ogni utilizzo. Questi devono essere lavati a mano per evitare danni al materiale.. Per pulire il tagliere di legno, strofinare mezzo limone con un po' di sale sul tagliere.